La ciclabile del Danubio - Amici in movimento GliAmiciDellAngelo

Cerca nel sito
Vai ai contenuti

Menu principale:

La ciclabile del Danubio

Archivio fotografico > 2019
22 Giugno
Sabato 22 Giugno
Mattina ore 5 Partiamo da casa in auto siamo in 4. Angelo e Stefania sono partiti nel primo pomeriggio di venerdì in camper.
Il viaggio circa 9 ore quasi un’odissea. Arriviamo a Kasten, siamo in Baviera, in campeggio ad aspettarci Angelo e Stefania con una buona ed esagerata piadina.
Il tempo non promette nulla di buono e si decide di andare in auto a Passau.
Passau è una città unica al mondo perché si trova alla confluenza di 3 fiumi provenienti da tre diversi punti cardinali (l'Inn da sud, il Danubio da ovest e l'Ilz da nord) e che, dopo essersi incontrati, proseguono insieme in una nuova direzione. La città, che in base ad alcuni ritrovamenti archeologici era già abitata nel 5.000 a.C., conta oggi più di 50.000 abitanti ed è un importante centro turistico legato in particolare ai vaporetti che fanno il giro dei tre fiumi ma anche ad una vivace attività culturale: spettacoli teatrali, opere, cabaret e molti concerti musicali, in particolare concerti d'organo.
Per la cena ci facciamo convincere da uno dai vari locali caratteristici del centro. Soddisfatti di quanto mangiato e bevuto, birra Bavarese, rientriamo in campeggio per andare a dormire sotto un bel temporale…(reggerà la tenda alla violenza dell’acqua? Domani mattina vedremo…)
23 Giugno
23 Giugno Domenica
La tenda sembra aver tenuto.
Visto le previsioni che non promettono niente di buono decidiamo di andare a Ratisbona distante 140 Km. Dal nostro campeggio.
Cittadina medioevale con un’antica cattedrale gotica. Lungo il Danubio ci siamo fermati per il pranzo sempre a base di cibo locale e birra.
Dopo pranzo siamo andati tutti a fare un giro in battello lungo il Danubio.
Ci siamo spostati a Straubing, la città del flauto magico, per ammirare la piazza centrale. Attratti dal suono di un organo siamo entrati nel duomo e rimasti estasiati sia dalla musica che dall’architettura della chiesa.
Torniamo in campeggio per la cena a farci compagnia quattro gocce d’acqua.
24 Giugno
24 Giugno Lunedì
Prima uscita in MTB lungo il Danubio.
Dal campeggio, Kasten fino a Kobling e ritorno per un totale di 71Km.
Lungo la ciclabile, sia sulla riva destra che sinistra, due attraversate con delle piccole barche, circa 10 ciclisti a viaggio.
Questa sera ci aspetta una cenetta dell’Angelo…
Domani ci spostiamo a Linz, alta Austria, per effettuare il secondo giro in MTB.

25 Giugno
25 Giugno Martedì
Il campeggio è Au an der Donau, posizionato il camper e la tenda siamo saliti in sella direzione Linz passando da Mauthausen per una visita dall’esterno del campo di concentramento. Cambiamo itinerario, evitando Linz, che sembra molto industriale per dirigersi verso la ciclabile contrassegnata “R4” che si snoda lungo la campagna Austrica.
Prima giornata di caldo esagerato. Per tornare al campeggio si è ripreso il traghettino che ci ha trasbordato sulla riva opposta. Totale 56Km.
Mega doccia e cena in campeggio.
26 Giugno
26 Giugno Mercoledì
Questa volta partiamo ma voltando a sinistra, dunque a est. Sono le 8.30 ma la giornata si presenta ancora più calda della precedente. Arriviamo fino a Grein e ritorno cambiando sponda più volte. Nota di servizio: Prima ed unica fontanella trovata lungo tutta la ciclabile fatta fino ad ora!
Totale 67Km.
Arriviamo in campeggio completamente distrutti dal caldo.
27 Giugno
27 Giugno Giovedì
Leviamo le tende per spostarci a Rossatz, circa 100 Km.
Tappa intermedia a Melk per visitare il paesino e la famosa abazia.
Dove visse il monaco Adso da Melk che ispirò il romanzo ”IL NOME DELLA ROSA” di Umberto Eco.
Arrivati al campeggio ci posizioniamo; la piazzola è fronte Danubio. La tenda viene montata molto vicino al fiume, per la gioia di Mariangela che immagina di caderne nel fiume durante la notte.
Simo nella valle del vino, e delle albicocche Wachau. Ci dirigiamo a Est.
Questa è la zona più ricca di paesi, in particolare Krems, dove scopriamo un tipo ristorante Greco che sarà il luogo della nostra cena dove festeggiamo la pensione del Roby.
Andata da un lato e il ritorno dall’altro.
Giusto in tempo per prendere l’ultimo traghetto che ci riporta al campeggio. Totale 47 Km.
Doccia e… ristorante Greco.
28 Giugno
28 Giugno Venerdì
Sveglia colazione e smontiamo tutto, destinazione Vienna, campeggio Wien Neue Donau Circa 80 km.
Ci impossessiamo della piazzola 100 e giù le bici. Ci aspetta Vienna.
Lungo una delle svariate ciclabili visitiamo il Prater, il più famoso parco di Vienna e al suo interno luna park con giostre mozzafiato. La Riesenrad, la ruota panoramica.
Giro d’obbligo per i vari monumenti, piazze e chiese. Una Vienna che si è rifatta il look tutti i palazzi puliti e in ordine.
Ci fermiamo a mangiare in un chiosco il kebab seduti in una fermata del tram, unico posto non assolato.
Non potevamo rinunciare ad una fetta di torta Sacher.
Rientriamo pin piano in campeggio cotti dal caldo per riposarsi e preparare la cena. Km. 29

29 Giugno
29 Giugno Sabato
Secondo giro per Vienna, questa volta puntiamo la zona tecnologia dove ad attenerci la Donauturn alta 252 metri un bel parco attrezzato, Donaupark e tutto intorno torri e grattaceli.
Per il pranzo ci spostiamo nella zona del mercato di Naschmarkt. Le temperature sono alte Vienna, al contrario della ciclabile del Danubio è piena di fontane di ogni tipo.
Ritorniamo al campeggio dove carichiamo la macchina ed il camper doccia e partiamo direzione casa. Tappa in aria di parcheggio sulle montagne Austriache per la cena light a base di piadina e carote.Riprendiamo la marcia fino ad arrivare a pochi chilometri dal confine con l’Italia, Tarvisio. Stop in un aria di servizio per la notte.  
30 Giugno Domenica
Colazione in camper, e ripartiamo ma prima ci salutiamo tutti. Prevediamo di arrivare per le ore 12.30 a casa.
Una bella settimana lungo il Danubio che di blu aveva solo il cartello segna pista.
Anche questa è archiviata.
Adesso è ora di pensare alla prossima!
 
Copyright 2016. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu