Giugno in Carinzia in MTB - Amici in movimento GliAmiciDellAngelo

Cerca nel sito
Vai ai contenuti

Menu principale:

Giugno in Carinzia in MTB

Archivio fotografico > 2015

Da parecchio tempo avevamo fissato questa uscita; siamo stati costretti, per impegni di lavoro, a ridimensionare i giorni a disposizione e dunque le mete da toccare con la MTB. il nostro capo gita Angelo è riuscito a stupirci ancora una volta! bella la casa, il paese e tutti i giri proposti.
Villach, con 59.285 abitanti, è la seconda città per abitanti del Land della Carinzia, nel sud dell'Austria.
Proprio da qui cominciano tutti i nostri giri.

Venerdì 19

Pronti via si parte…………finalmente un meritato riposo, si fa per dire!!
Come sempre puntuali al nostro ritrovo, percorriamo all’incirca 550 km, tutti d’un fiato destinazione Villach in Carinzia s.l.m. 500 ca.
Alle porte dell’Austria ci sorprende un acquazzone piuttosto violento, ma senza sosta le macchine e i piloti proseguono la loro direzione verso uno spettacolare
R A I N B O W
I colori si sono presentati molti vivi e la cosa insolita, essere riusciti a vedere perfettamente tutto l’arco da entrambi le basi.
Splendido effetto, peccato non essere riusciti ad immortalarlo in foto.
Arriviamo per sera a Villach, troviamo immediatamente la casa e cominciamo a scaricare le due ruote e i bagagli.
l'unico pensiero che ci assale è: "Visto l'orario riusciremo a mangiare?"

La giornata si presenta un po’ fresca, chi più chi meno, abbigliati di tutto punto.
Destinazione Tarvisio, confine Italiano, previsti come prima uscita 50/60 di km, peccato che si siano rivelati poi 80 km.
Abbiamo pedalato interamente su ciclabile R3C ed e’ stato abbastanza piacevole, abbiamo attraversato la valle del GAIL, con un paesaggio stupendo, ordinato, vegetazione rigogliosa e colorata.
Alle porte di Tarvisio, obbligati alla sosta per un altro acquazzone, sostiamo per circa 1 ora vicino ad una casa in attesa che il sole ritorni; infreddoliti e con l’assenza di tatto per le dita inattive, ripartiamo per il centro paese da dove al mattino era partita ALPE ADRIA BIKE FESTIVAL.
Ci fermiamo a scaldarci con un punch al mandarino, con una buona pastasciutta sponsorizzata dal festival, una buona bottiglia di vino rosso e un immancabile caffè. All’uscita del locale il sole e il caldo ha cambiato il paesaggio, avremmo voluto sostare dopo l’alcool ingurgitato, ma la decisione all’unanimità è stata di ripartire.
Giornata dedicata alle 4 stagioni, CALDO, FREDDO, ACQUA, NEVE.

Sabato 20

Domenica 21

Già sappiamo che questa uscita è un po’ impegnativa, ma le previsioni ci dicono di decidere per oggi questo percorso perché il tempo dovrebbe guastarsi.
Un gruppo parte da Paternion 20 km prima, costeggiando la Drava e un altro arriva a Spittal direttamente in macchina; ritrovo in centro al paese al Palazzo dei Porcia. Il gruppo si ritrova e si riparte, destinazione Laghi alpini 900 s.l.m. Durante il percorso e dopo continue soste facciamo uno spuntino a Oberallach. La meta prevede una bella salita per arrivare al lago Weissen (lago Bianco) dove avremmo dovuto traghettare per arrivare all’altra sponda e da li scendere e recuperare la prima macchina che ci avrebbe permesso il rientro a casa, ma i km di ieri si fanno sentire nelle gambe, ed a metà salita un gruppo decide di non continuare ed abbandona il percorso anche in vista di una fine pioggerellina, raggiunti immediatamente dal resto del gruppo. Decidiamo di arrivare alla prima stazione e di tornare a Spittal in treno, dove una macchina e’ parcheggiata e con quella recuperare l’altra. Un gruppo arriva direttamente a casa e il secondo gruppo arriva dopo con un po’ di cibarie. Famelici, stanchi ma felici ci buttiamo sul cibo, tutto va bene quando si ha fame.

Decidiamo oggi di fare un giro tranquillo intorno al lago Ossiacher, c’è una bellissima giornata di sole e con un po’ di sali e scendi arriviamo sul lago, ci gustiamo da turisti le ciliege, il paesaggio, la chiesa, il cimitero e la camera morturia, tutto in rigoroso silenzio.
Vista la bella giornata decidiamo di pranzare all’esterno della casa, i cuochi si mettono all’opera e le mandibole pure … aglio & oglio e peperoncino per pranzo
Pomeriggio a piedi a Villach centro e poi a Velden, con sosta serale in un caratteristico locale con loro piatti tipici, e vai che si ritorna a sgagnààà al Fruhman
n.

Lunedì 22

Martedì 23

Oggi gita in auto visto che la pioggia ci accompagna, direzione lago Weissen non visto per eccessiva stanchezza dei ciclisti, ritorno a Villach per acquisti di cibarie per pranzo e cena.
Possibile proposta di andare alle terme nel pomeriggio invece il tempo e’ migliorato passeggiata a piedi lungo la Drava.
Pizzata serale 2 kilo di farina 4 teglie per 8 famelici.

Ultimo giorno, tempo bello, pedalata intorno al lago Faaker, località amena e turistica, noi ce la siamo goduta con il nostro gruppo senza ritmi ossessionati da turisti incompresi.
Non dobbiamo farci mancare nulla e a pranzo ritorniamo al Fruhmann per un fast food da abbiocco stradale, ma per fortuna non ci ha colto.

Mercoledì 24

1.250 KM PERCORSI IN AUTO, 250 KM PERCORSI IN MTB
Grazie all’organizzatore Angelo, alla compagnia, alle pedivelle, alle selle e alla
SAUGELA !!!
Ma il bidet alle lumache ?

 
Copyright 2016. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu